Capo Verde all’Eurovision 2022 🇨🇻🇨🇻🇨🇻

Eurovision 2022 🇨🇻🇨🇻🇨🇻🇨🇻

Capo Verde all’Eurovision 2022. Nonostante le isole dell’arcipelago di Capo Verde siano lontane dall’Europa “partecipa” con due bellissime voci: Sherol dos Santos e la cantautrice Maro.

Con “The Sound of Beauty”, Sherol dos Santos apre il 66esimo Eurovision Song Contest.

Sherol dos Santos

La cantautrice Maro, dal Portogallo con origini capoverdiane, con il suo brano “Saudade, Saudade”.

Maro

L’Eurovision si svolgerà dal 10 al 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia.

Cimitero ebraico a Staglieno

Oggi vi presento il cimitero Staglieno a Genova: il cimitero ebraico. Purtroppo è un po’ abbandonato, camminando tra le tombe si nota il degrado e l’abbandono.

Nicolò do Rosario: l’uomo venuto dal mare

Biografia: http://frammentidiunacapoverdiana.com/2020/04/25/il-partigiano-capoverdiano-nicolo-do-rosario/

http://frammentidiunacapoverdiana.com/2022/04/19/nicolo-do-rosario-il-partigiano-capoverdiano/

Nicolò do Rosario, il partigiano capoverdiano (Mindelo 13/11/1894 – Genova 24/4/1945).

Il 23 aprile 2022 presso l’Ospedale Galliera di Genova si è tenuta la commemorazione del partigiano Nicolò do Rosario.

Un ringraziamento speciale ad ANPI TERESA MATTEI per l’organizzazione e per la corona di fiori, al signor Bruno Garaventa per la sua disponibilità nel raccontare la storia di Nicolò do Rosario e alla comunità capoverdiana presente e non solo.

Alcuni scatti della commemorazione:

Nicolò do Rosario: il partigiano capoverdiano

Vi aspettiamo il 23 aprile alle 15 presso Ospedale Galliera.  Portate anche i bambini e ragazzi per conoscere un po’ della nostra storia. Divulgate, grazie.

Nicolò do Rosario

Pasqua fai da te! ❣️❣️❣️❣️🐰🐰🐰🐰

Vi auguro una serena Pasqua🍬🐰🌺.

Desejo a todos um feliz Páscoa 🍬🐰🌺.

Alcuni lavoretti pasquali fatti da me.

#pasqua #handmade #pascoa

Podcast: conversa com Waldir Soares

Waldir Soares

Depois de Itália, Cabo Verde, Holanda fui até a China conhecer e descobri a vida de um Cabo-verdiano, Waldir Soares.

Não foi fácil falar com  ele, as redes sociais em China são muito limitadas e a diferença horária também não foi de muita ajuda. Dias e dias a organizar este podcast, falamos muito entre nós e isto foi muito positivo porque nos deu a oportunidade de conhecer-se melhor.

Alguns temas podiam ter sido mais abrangidos e aprofundados. Mas vamos ver se conseguimos encontrar um modo para falar mais livremente.

Waldir é um salgadinho! Um rapaz nascido é criado na ilha do Sal. Apaixonado pelo desporto, mais precisamente o basketball.

Agradeço Waldir pela sua participação e disponibilidade.

Aqui o link no #Spotify

https://open.spotify.com/episode/5AO6j5lkD1lqqfl8LZxAWd?si=BPBUCHnPQq-pJwBsf_G13g&utm_source=copy-link

Ou podes ouvir directamente aqui embaixo, click PLAY .

Conversa com Waldir Soares

Giornata della donna Capoverdiana 🧍🏽‍♀️🇨🇻🇨🇻🇨🇻

Il 27 marzo si celebra la giornata della donna capoverdiana. Negli anni precedenti abbiamo fatto dei video con le donne capoverdiane, l’anno scorso scrissi una poesia e quest’anno ho deciso di chiedere ai capoverdiani, sia donne sia uomini, a Capo Verde e nella diaspora “Chi è la donna capoverdiana?”.
Con la mia grande sorpresa molti hanno aderito a quest’iniziativa. Riporto qui le loro parole.
Buona lettura e VIVA LA DONNA CAPOVERDIANA!!!

La donna capoverdiana, disegno Frammenti di una Capoverdiana

Il 27 marzo si celebra la giornata della donna capoverdiana. Negli anni precedenti abbiamo fatto dei video con le donne capoverdiane, l’anno scorso scrissi una poesia e quest’anno ho deciso di chiedere ai capoverdiani, sia donne sia uomini, a Capo Verde e nella diaspora “Chi è la donna capoverdiana?”.

Con la mia grande sorpresa molti hanno aderito a quest’iniziativa. Riporto qui le loro parole.

Buona lettura e VIVA LA DONNA CAPOVERDIANA!!!

La donna capoverdiana secondo lei stessa:

“La donna capoverdiana è una guerriera, sempre con il sorriso e ha una grande voglia di libertà”. Magali (Italia-Genova)

“Una donna combattiva, tenace allo stesso tempo frizzante, energica, solare, laboriosa e dinamica. Queste sono le caratteristiche che amo nelle donne capoverdiane. E mi ci sento forse un pochino. La donna capoverdiana è legata alla sua terra, alle sue origini e alla sua famiglia, con valori e principi saldi”. Euridce (Italia- Roma)

“Nel mio caso ho avuto fortuna di essere nata a Capo Verde, di aver vissuto la mia infanzia lì e vedere mia nonna e altre donne della mia famiglia lottare per ciò che volevano. La donna capoverdiana cade e si rialza. Con tanto di carattere, è una donna che sa cosa vuol dire sacrifici, sa cosa vuol dire Rinunciare e ama ciò che ha avuto ed ha. Una donna forte, guerriera, testarda (fa sempre di testa sua, non ascolta mai), buona e tenace”. Nilza (Italia-Genova)

“La donna capoverdiana è dottoressa, infermiera, insegnante, scienziata, artista, cuoca, atleta, madre e sorella. E’ una donna potente, bella, intelligente e conquista tutti e tutto”. Djenifer (USA- New Bedford)

“Non posso comprendere fino in fondo cosa voglia dire essere una donna capoverdiana, essendo nata e cresciuta in Italia. Sicuramente le caratteristiche di una donna capoverdiana, per quello che ho visto, sono di una donna forte che spesso lotta per la vita facendo anche scelte difficili. Le più fortunate hanno l’appoggio della famiglia, altre non lo hanno. Auguro a tutte le donne di Capo Verde di scoprire la loro bellezza interiore e di avere sempre cura e rispetto per se stesse”. Ornella (Italia- Genova)

“La donna capoverdiana è madre, moglie, figlia, sorella. Può essere chi vuole (avvocatessa, deputato…). Donna che si adatta al cambiamento, competente e che svolge un ruolo importante nella nostra società. La sua principale caratteristica è la sua forza”. Julia (Cabo Verde- Ilha do Sal)

“La donna capoverdiana è una donna molto orgogliosa, cocciuta e combattente. Con capacità, inventiva (ognuna a modo suo) e non si abbatte mai. Sono molto orgogliosa di essere capoverdiana, sono nata e cresciuta da una donna capoverdiana che ha cresciuto ben sei figlie”. Zilda (Italia- Genova)

“Chi è la donna capoverdiana? Geneticamente è una donna mista, africana e europea, credo che abbia preso da queste due parti. In primo luogo, è una donna bella perché ha questa diversità genetica. Una donna guerriera, forte e di famiglia. Corre dietro ai suoi obbiettivi sia professionalmente che nella vita privata. Nel mondo ci sono tantissime donne capoverdiane che si distinguono a livello intellettuale, scientifico, artistico e non solo. E’ una donna che ha una forte inclinazione per la perseveranza e per la lotta. Ha una bellezza singolare, puoi trovare tutti i tipi di aspetto, dalla pelle cioccolato fino alla pelle chiara con gli occhi verdi e i suoi capelli ricci. La donna capoverdiana è una referenza in tutto il mondo perché veniamo da un paese piccolo ma allo stesso tempo con un livello di cultura e di ricchezza genetica molto grande. La donna capoverdiana è l’orgoglio del suo popolo e della sua cultura. La donna capoverdiana ama aiutare gli altri. Nella mia testa ho quella della donna che si alza al mattino, prepara i suoi figli e che prende la conca per andare a prendere l’acqua nei luoghi lontani (ancora ci sono dei luoghi a Capo Verde che accade). Donna spesso sola, senza marito o compagno, che lotta per sé e per i figli”. Jessica (Olanda- Rotterdam)

“Essere donna capoverdiana vuol dire: matriarcato, coraggio e forza. Una donna con determinazione, capacità e autonomia”. Lucy (Italia-Genova)

“La donna capoverdiana è una delle donne più coraggiosa e guerriera che io abbia mai incontrato. Questo lato deriva delle sue radici africane e della gente delle isole. Donna perfetta nelle sue imperfezione”. Gaelle (Capo Verde- isola di Sal)

“Per me la donna capoverdiana è una donna forte, il pilare della famiglia capoverdiana, esotica e intelligente”. Jennifer (Spagna)

“La donna capoverdiana sono io, forte, guerriera, indipendente, combattiva, madre ed imprenditrice. Posso essere dove voglio. La donna capoverdiana è l’orgoglio della nostra terra. E’ una regina, una bellezza celestiale, brilla e madre”. Joanicia (Francia- Parigi)

“La donna capoverdiana è il pilastro dell’umanità. Ha la forza, lotta e ci mette l’impegno in qualunque cosa faccia”. Suzy (Italia- Firenze)

“Per me la donna capoverdiana è la sua forza”. Filomena (Italia- Genova)

“La donna capoverdiana è una del mondo, in qualunque situazione si trovi si sentirà sempre libera. E’ una guerriera e lavoratrice sofferente”. Beatriz (Capo Verde- isola di Sal)

“La donna capoverdiana è forte, coraggiosa, indipendente, bellissima e intelligente”. Fatinha (Italia- Genova)

“La donna capoverdiana, nonostante tutte le difficoltà ha imparato a lottare per i suoi figli e per la sua famiglia. Donna che non ha paura di lavorare e neanche di vivere da sola o di crescere i figli da sola. E’ donna di carattere forte. Le sue caratteristiche sono: guerriera, madre/padre, forte, lavoratrice, protettrice, resiliente e amorevole ”. Jany (Capo Verde- isola di Sal)

“ La donna capoverdiana è una donna che lotta con determinazione e abbraccia la vita con passione. Perde con classe e vince con audacia, perché il mondo appartiene alle donne che osano”. Veronica (Italia-Genova)

“Donna naturale di queste isole di Morabeza. Si è sempre mostrata forte e resiliente di fronte ai vari contesti”. Nadilza (Capo Verde- isola di Boavista)

La donna capoverdiana secondo gli uomini capoverdiani:

L a donna capoverdiana è poesia”

Paulo (Capo Verde- isola di Sal)

“La donna capoverdiana è il pilastro principale della società e della cultura capoverdiana. È garante dell’unità familiare e della funzionalità a Capo Verde. È depositaria del substrato culturale del paese, sin dai tempi della formazione di questo popolo; Ha preservato e sviluppato le principali manifestazioni culturali come la musica e la danza (batuque), la cucina, le idee africane, sintetizzando le culture africane ed europee; Lei porta l’anima di questo popolo. La donna capoverdiana è sia madre che padre. È una guerriera, combattente, generosa e bella”. Emanuel (Capo Verde- isola di Sao Vicente)

“La donna capoverdiana è una guerriera che lotta sempre, che fa dei sacrifici per se stessa e per gli altri. Allo stesso tempo affettuosa e amorosa”. Fradilson (Italia- Roma)

“La donna capoverdiana è una mescolanza di razze. Anticamente era sottomessa, ora è indipendente”. Fernando (Italia- Genova)

“La nostra donna capoverdiana è madre e padre in molti casi. Rappresenta il simbolo della forza, coraggio, umiltà, bellezza, amore e resilienza del popolo capoverdiano. Buona giornata alle nostre regine e principesse capoverdiane”. Paulo (Capo Verde- isola di Sal).

“La donna capoverdiana è una donna mista di cultura, valori e tradizione, riflesso della storia capoverdiana. Bella donna, combattente, ambiziosa, affascinante, carismatica, madre, sorella, amica, compagna e avventuriera”. Luis (USA)

“Donna guerriera che lotta per i suoi diritti, madre e padre instancabile”. Eurico (Cabo Verde- Isola di Boavista)

“La donna capoverdiana è africana di origine ma con molti tratti europei. Una donna lavoratrice, curiosa e simpatica”. Tony (Italia-Genova)

“La donna capoverdiana per me è la vera regina africana, il nostro orgoglio. E’ una madre-guerriera, moglie- meravigliosa, donna con artigli e che dà il suo massimo per la sua casa e famiglia”. Ay (Capo Verde- isola di Sal)

“La donna capoverdiana è la forza della natura, bella, tenace e una guerriera che non si arrende alle difficoltà della nostra condizione dell’arcipelago. La donna capoverdiana è un’ispirazione e la forza che completa e completa noi (uomini) per andare avanti (e lo vedo in mia madre, nelle mie nonne, in mia moglie e nelle mie sorelle)”. Jeff (Capo Verde- isola di Santiago)

“Viva le nostre donne capoverdiane! Il contributo che hanno dato è di fondamentale importanza per lo sviluppo armonioso della società capoverdiana che tutti noi aspiriamo; cioè una società più civile, più giusta e più socialmente inclusiva. E le donne sono preponderanti in questa lotta per raggiungere l’uguaglianza di genere e il rispetto reciproco. La donna capoverdiana è sempre stata una pietra fondamentale e insostituibile nella costruzione della nostra società: è lei il motore, il fulcro dello sviluppo a tutti i livelli”. Hipolito (Italia- Firenze)

Per ultimo, un messaggio inviato da Ay T-Cla-2 Delgado, pubblicato nel 2016

“Donna capoverdiana → Unica al mondo! Si alza ogni giorno e va a lottare per la vita, per i suoi sogni, per la famiglia e per i figli e nonostante tutti questi sacrifici ritorna a casa sfilando e conquistando i cuori. Una donna guerriera, di fibra, ha carisma, ha fascino e seduzione, ha artigli e poteri che lei stessa non conosce. E nei momenti giusti si rivela potente, completamente irresistibile e altamente resistente alle sfide della vita. Io sono un fan di queste creole e non vi scambierei per nessun’altra nazionalità nhas “tchuskinhas”, Ay ê dod na bsot 🙂 Buona festa della donna capoverdiana a tutte le nostre regine e principesse”.

Viva a Mulher Cabo-Verdiana!

Ringrazio a tutti per aver contribuito a quest’iniziativa!

Agradeço a todos por terem partecipado a esta iniciativa!

Sandra Andrade

(Frammenti di una Capoverdiana)

Podcast: Il disastro dell’assistenza a Capo Verde nel 1949

Oggi vi racconterò del Disastro dell’assistenza a Capo Verde nel 1949.

L’articolo è disponibile su questo blog, ecco a voi il link:

http://frammentidiunacapoverdiana.com/2020/03/13/il-disastro-dellassistenza-a-capo-verde-20-febbraio-1949/

Podcast su #Spotify:

Il disastro dell’assistenza a Capo Verde nel 1949

Podcast: Le mie utopie

Un podcast su #spotify e #Anchor, tratto dal mio articolo pubblicato il 23 febbraio 2020:

#anchorframmentidiunacapoverdiana
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: